Da sempre le pagine di romanzi e i racconti, parlano di terre favolose, di eroi omerici che vanno in guerra o peregrinano per mare, poeti che si addentrano negli Inferi e avventurieri che raccontano i loro viaggi.

Chi vedendo un castello non si è soffermato a fantasticare immaginando imprese e battaglie o semplicemente la vita di quei tempi.

Ogni qualvolta nelle mie passeggiate passo accanto ruderi di nuraghi, e miei passi calpestano la terra, non posso fare a meno di pensare e immaginare chi altri prima di me a calpestato quel suolo.

Non una pietra ma una testimonianza di tempi remoti che rivivono istantaneamente nella mia fantasia e anima persone e cose di un'epoca scomparsa ma sempre presente. Combattute dal passare inesorabile del tempo le vestigia del passato rivivono, anzi non sono mai morte.

Auguro a tutti una buona lettura.

Entra
» 1 Online | » 3 Oggi | » 3 Ieri | » 7 Settimana | » 45 Mese | » 1277 Anno | » 1585 Generale | Record: 26 (02.02.2017)